Il processo di apprendimento individuale e organizzativo

libro

Paneforte S. (a cura di)

FrancoAngeli, Milano, N° pagine 192, 20,50€
fo

Nelle organizzazioni attuali la conoscenza assume un”importanza sempre maggiore proprio perché è l”individuo, con il suo patrimonio di competenze, idee, relazioni e comportamenti, che rappresenta l”asset strategico per il loro successi. Da questo punto di vista i processi di apprendimento, sia individuali che collettivi, costituiscono una realtà che le organizzazioni devono curare e gestire con attenzione particolare.

Dopo un”introduzione di Stefano Paneforte che mette a fuoco la necessità di guardare all”apprendimento come a una “risorsa chiave”, Marco Rotondi fa il punto “critico”sui diversi modelli della formazione oggi in uso e indica le nuove vie per una formazione che sia più incisiva e più rispondente ai bisogni delle persone sul lavoro.

Guido Gay e Michelangelo patron ripercorrono le tappe della costituzione e dello sviluppo del Centro di Formazione Management del Terziario (CFMT), nato per favorire la crescita professionale e personale dei dirigenti del settore Terziario, che costituisce un fatto nuovo nel panorama della formazione manageriale italiana. Giorgio Bertini, a partire da esperienze di apprendimento organizzativo raccolte nel corso di una ricerca Isfol, riflette sulle ragioni della scarsa diffusione di questo approccio e ne propone una possibile evoluzione centrata sull”autogestione e sull”autovalutazione dell”apprendimento. Barbara Camilli e Carla Trevisani illustrano il cammino intrapreso da Telecom Italia nella direzione del cambiamento attraverso la definizione di un modello organizzativo, basato sulle famiglie professionali. Infine Marco Vergeat affronta il complesso problema della valutazione della formazione, mettendo in risalto gli strumenti utilizzati nel processo e presentando, fra l”altro, l’esperienza di Isvor Fiat.

 

SCARICA LA SCHEDA LIBRO CON L’INDICE COMPLETO

Per acquistare su sito esterno CLICCA QUI