I commenti di chi ha partecipato

index
1 “Illuminante! Perfetto è stato il Prof. Marco Rotondi al quale va il mio ringraziamento per avermi fatto riscoprire il lavoro di gruppo come strumento utile. Particolarmente utile per chi gestisce risorse umane il role playing che ci ha permesso di analizzare gli elementi fondamentali dei colloqui “capo – collaboratore””.

 

2 “Sono riuscita a comparare concetti e metodi al mio ambito di competenza. Stimolante è stata la sistematizzazione di concetti noti ma visti da angolature per me inaspettate come le varie modalità di gestione. Interessanti e non scontate anche le riflessioni sulla “distanza” che deve fondarsi innanzitutto sulla conoscenza di sé stessi per poi poter scegliere consapevolmente l’atteggiamento da tenere con i collaboratori. Elementi di psicologia del lavoro che sono stati rappresentati con concreti legami con la realtà lavorativa”.

 

 3 “E’ stato molto coinvolgente e sento di aver assorbito molti elementi utili per il mio lavoro. Ho apprezzato l’efficacia delle modalità didattiche utilizzate, dall’analisi di una scena di un film per focalizzare alcuni aspetti di gestione manageriale, la storia dei 3 spaccapietre (tre modi di gestire le persone), all’analisi delle diverse tipologie di personale e come affrontarle e gestirle, il leader a due gambe, la preparazione dei 5 colloqui topici, di cui abbiamo approfondito con i lavori di gruppi 3 tipologie”.

 

4 “Bravissimo il prof. Rotondi nel coinvolgere l’aula, molto chiaro nelle spiegazioni, ha approfondito tematiche di assoluta rilevanza per il ruolo di dirigente di secondo livello. Credo che questi temi relativi alla gestione del personale, insieme alla gestione del team dovrebbero essere ulteriormente approfonditi e sviluppati”.

 

5 “Sono emersi spunti interessanti riguardo le strategie di guida delle persone che trovo attuali  e applicabili alla  realtà quotidiana. Molto bello il role playng che ha permesso, utilizzando esempi concreti, di fare il focus sul difficile ruolo di chi occupa un ruolo di responsabilità in un determinato contesto organizzativo”.

 

1 “Oltre l’indubbio interesse e l’evidente valore delle simulazioni fatte, mi porto a casa alcune idee e sollecitazioni per me molto interessanti: la fiducia come oggetto bidirezionale e la motivazione come “porta che si apre dall’interno”, la consapevolezza dei diversi stili di guida dei gruppi, la differenza nella produzione dei risultati tra un capo e un professional, i diversi tipi di colloquio e le relative strategie di gestione”.