Laureato in filosofia (2004), ha cercato di coniugare il suo bisogno filosofico con un ambito pragmatico e vicino alle scienze sociali. I suoi studi e i seminari a cui partecipa non hanno mai tradito questo aspetto: tra una necessità di senso, un bisogno di adesione concreto al mondo contemporaneo e alle origini della creatività e della cultura. Questo lo ha avvicinato all’ambito delle pratiche filosofiche (www.scuolaphilo.it) e all’educazione degli adulti.

Svolge da 20 anni attività educativa nei più disparati settori del privato sociale: con ambito di elezione per l’adolescenza e i giovani adulti. Si occupa di dispersione scolastica e doposcuola, bullismo, animazione di strada, educativa domiciliare; è educatore di comunità minori. Negli ultimi impieghi, ha lavorato in una comunità terapeutica psichiatrica e per la tossicodipendenza dedicata alla madre e il bambino. Completando in tal senso il suo interesse per il disagio giovanile anche nell’ambito femminile. La laurea in Scienze dell’educazione (2015) corona il suo interesse per le pedagogie dell’adolescenza, pedagogie del corpo e l’educazione degli adulti (in particolare quella narrativa). Dispositivi pedagogici di studio : il teatro e la montagna. Per quest’ultima ha contribuito in modo significativo alla creazione di Equilibero e della sua progettualità, nonchè a costruire e mantenere la rete di confronto sulla montagnaterapia del Veneto Friuli Venezia Giulia (www.sollevamenti.org) e poi nazionale (www.simont.eu), sposando la sua passione per l’alpinismo (istruttore del Cai di arrampicata libera: IAL e IAEE) con il lavoro. Ha collaborazioni con l’Università di Bologna per l’outdoor education sia come membro di CEFEO sia con collaborazioni con docenze universitarie.

Il counseling (diplomato nel 2006) entra nella sua vita integrandosi con gli altri ambiti della sua professione: ricercando spesso affinità con l’accompagnamento educativo. Svolge attività di tutoraggio e di docenza per scuole di counseling, fa attività di counseling a livello individuale privato e ha creato e realizzato vari workshops di gestalt counseling specie con Punto Gestalt Venezia. In particolare per questi ultimi la sua attenzione è rivolta a crearli in un setting particolare: la natura. In ambiente conduce e ha condotto vari esperienziali di cura, inserendosi nell’ambito dell’ecopsicologia, attorno alla quale ha ultimato la formazione (ecocounseling). Si è occupato di counseling scolastico, in ambito sanitario (infermieri) e di serate di divulgazione sul counseling. Argomenti di elezione : la rabbia e le sue espressioni, la Gestalt, i linguaggi artistici (specie poesia e teatro), il conflitto e sua gestione. Negli ultimi anni è docente presso il Gestalt Institute, sempre legato a Punto Gestalt Venezia. Nel 2018 partecipa ad una formazione sulla fototerapia psicocorporea.

E’ outdoor trainer (2015), iscritto al SIOT (www.formazioneoutdoor.it) e formato dall’Istituto Europeo di Neurosistemica (www.ienonline.org). Dal 2018 ha approfondito l’interesse per la formazione alle organizzazioni con un ulteriore Master in Neurosistemics Business Applications e ConneQt. Ha condotto varie formazioni usando la metodologia OMT. Dal 2020 è socio dell’azienda IEN s.r.l.s. per la formazione alle organizzazioni.

Le sue pubblicazioni sono le seguenti:

  • Mostra fotografica di Equilibero “Un viaggio dall’isola della follia clamorosa all’escursione nella montagna… dall’album comparativo alla cartolina” (dal 2016 al 2019) con M. Sandi, M. Corini, M.Rossetto, Archivio Fondazione San Servolo Venezia,
  • Libro “Giochi per adulti in Natura I – Teoria” (2017, Aracne Roma) con I. Gamelli,
  • Film “Madre dei Nervi” (2018, No Stop Training Bologna e Provincia di Trento) con M.Giorgi, M. Pizzitola, A. Dardani,
  • Libro “Giochi per adulti in Natura II – Equilibero e le pratiche educative” (2018, Persiani Bologna) con R. Sabbion, A. Di Lauro, A. Capelletto, B. Genetti, E. Scanferla.