MHR – Il percorso formativo del Master

 

MHR

Il percorso è costituito da sette moduli di due giornate l’uno, da un modulo finale di una giornata e da tre incontri di mentoring individuali.

POTENZIAMENTO PROFESSIONALE

1° MODULO – EMPOWERING HR

Le Direzioni HR devono saper presidiare le Risorse Umane e guidare il cambiamento culturale di cui hanno bisogno le imprese per divenire sempre più competitive, veloci, snelle. Per vincere questa sfida è necessario, non solo il possesso di specifiche competenze tecniche, ma anche un elevato livello di autorevolezza e leadership presso i propri clienti interni e la capacità di tradurre le proprie attività in risultati concreti per il business. Essere percepiti come business partner indispensabili e sempre un passo avanti nel proporre percorsi innovativi strategici è la meta che ogni HR Manager deve avere il coraggio di proporsi e raggiungere.

2° MODULO – RECRUITING STRATEGY. Come attirare ed inserire le persone giuste

Il processo di acquisizione delle persone è uno di quelli a maggior impatto sul ROI per lʼazienda. Occorre affiancare il management nelle scelte più difficili fra le diverse possibilità, saper mettere assieme una squadra affiatata, capace di raggiungere i risultati e ben bilanciata, senza dimenticare le persone che ci sono già. Si tratta di mettersi in condizione di poter scegliere fra le risorse migliori disponibili sul mercato, portare in azienda competenze ed esperienze diverse e integrarle nella cultura in essere, per farla evolvere e anticipare le sfide di domani.

3° MODULO – PERFORMANCE MANAGEMENT. Orientare le persone verso i risultati attesi ed ottenere che li raggiungano

Organizzare le competenze delle persone in flussi di lavoro snelli e competitivi, sincronizzare le energie dei singoli con gli interessi aziendali, allineare le esigenze individuali con quelle di gruppo, trasformare gli obiettivi aziendali in mete ambite per le persone, ricompensare equamente e in modo differenziato.

4° MODULO – TALENT MANAGEMENT.  Come far crescere le competenze e riconoscere il merito

Sviluppare e far crescere le competenze in azienda, costruire circoli virtuosi per cui il merito e la voglia di far meglio siano promossi e premiati, svolgere una regia attenta per canalizzare il potenziale di crescita e innovazione delle persone verso le mete aziendali di oggi e le sfide di domani, incentivare lʼapprendimento di tutti e rendere espliciti i risultati della formazione tecnica, manageriale, relazionale e specialistica, tenere le persone lungo traiettorie condivise di sviluppo professionale, aumentare employability di tutti.

5° MODULO – PEOPLE STRATEGY E COMUNICAZIONE INTERNA.  Come essere pronti per i cambiamenti

Avere sempre le risorse giuste al posto giusto, non farsi cogliere impreparati, provvedere alla successione dei manager, avere un “talent pool” pronto per i nuovi progetti, saper reagire tempestivamente a eventi o necessità improvvise: crisi, acquisizioni, fusioni, riorganizzazioni, BPR, recessioni. Avere un contatto comunicativo diretto con tutti, fare arrivare i messaggi con efficacia, ascoltare i feedback e raccogliere le informazioni bottom up, comunicare i cambiamenti ed aumentare lʼengagement delle persone.

6° MODULO – RELAZIONI INDUSTRIALI E CONTRATTAZIONE DEL LAVORO

Conoscere bene le forme dei possibili rapporti di lavoro e gli aspetti legali sottesi dai relativi contratti, gestirli in un ambito nazionale e internazionale, calcolarne le ricadute sul piano economico-budgettario, gestire le relazioni sindacali con efficacia anche nei momenti difficili, cogliere le opportunità e non solo gli obblighi della normativa vigente.

7° MODULO – WELLNESS ORGANIZZATIVO E DIVERSITY MANAGEMENT

Numerose ricerche dimostrano che un buon livello di soddisfazione nel lavoro migliora il clima organizzativo e rende le persone più ingaggiate aumentandone la produttività anche in tempi di crisi. La costruzione di questi ambienti è possibile (come dimostrano alcuni esempi) ma estremamente delicato; forse rappresenta però la sfida che ogni HR manager deve saper affrontare per creare valore reale per la propria organizzazione.

8° MODULO – PROGETTI INNOVATIVI PER POTENZIARE LA DIREZIONE HR

I partecipanti presentano i loro progetti di innovazione dei Sistemi HR della propria organizzazione, che hanno sviluppato durante il Master; ne discutono con la propria comunità di colleghi ed con un gruppo di esperti e testimoni HR lʼapplicabilità, i vantaggi, le difficoltà da affrontare nella realizzazione e come superarle.

POTENZIAMENTO PERSONALE

1° INCONTRO – CHECK UP

Partendo dallʼautoposizionamento emerso dalla compilazione del questionario iniziale si definiscono insieme al trainer i propri obiettivi personali e professionali di partecipazione al percorso Master e le possibili ricadute operative sulla propria organizzazione.

2° INCONTRO – ACTION PLAN E PROJECTWORK

Partendo dai risultati ottenuti dalla partecipazione al laboratorio manageriale Empowering HR si mettono a fuoco insieme al trainer una lista di attività utili a potenziare lʼesercizio del proprio ruolo e si identifica un possibile progetto dʼinnovazione dei sistemi HR della propria organizzazione. Questo progetto viene poi sviluppato dal partecipante al Master in modo autonomo confrontandosi con gli interlocutori-chiave (stakeholder) dentro e fuori la sua organizzazione e raccogliendo i feedback ed i suggerimenti dei colleghi e dei docenti del Master. La proposta di fattibilità del progetto viene presentata nel modulo conclusivo del Master: work-conference.

3° INCONTRO – CAPITALIZZARE IL MASTER

A conclusione del percorso Master si analizzano gli apprendimenti realizzati e si confrontano con gli obiettivi di empowerment che ci si era dati allʼinizio sia come competenze tecniche e specialistiche da sviluppare, sia come competenze manageriali dʼesercizio del proprio ruolo in azienda da potenziare.

 

TORNA ALLA HOME DEL MASTER