IEN LAB

Sestri Levante, 10-11 GIUGNO 2021

Spesso, in azienda, ci si trova nella condizione di subire gli eventi o le decisioni che ci piovono addosso.
Ma fino a che punto vogliamo essere spettatori di un destino? Non siamo noi che ci costruiamo degli alibi?
I partecipanti vengono accompagnati e sostenuti nel passaggio da una situazione dove si subiscono gli eventi ad una dove si è registi della propria vicenda personale e professionale, nell’evoluzione della propria percezione lavorativa da esecutori a detentori di responsabilità.

Perché partecipare?

  • Perché l’efficacia di ciò che facciamo parte dall’ascolto delle situazioni in cui siamo collocati. Noi possiamo essere re-sponsabili (letteralmente abili a rispondere) solo di ciò che decidiamo di fare o di prenderci in carico.
  • Perché l’efficacia di ciò che facciamo parte dal nostro mondo interno fatto di desideri, emozioni e pensieri e solo nella chiarificazione di questi si può individuare come agire con più efficacia.
  • Perché l’efficacia di ciò che facciamo dipende dalla capacità assertiva di comunicare con azioni, parole e testimonianza.
  • Perché l’efficacia di ciò che vogliamo ha come soggetto il noi e non solo l’io.
  • Perché l’efficacia di ciò che vogliamo spesso percorre strade poco battute e in prima istanza impopolari e questo richiede forza e determinazione.

Contenuti

  • Subire, gestire o creare gli eventi.
  • Dalla reattività alla proattività attraverso il rafforzamento interiore.
  • Analisi del proprio approccio all’efficacia personale.
  • Potenziare i punti forti e farne la base della propria affermazione.
  • Il pensiero sistemico per raggiungere gli obiettivi.
  • La comunicazione assertiva.
  • Problem setting e problem solving.
  • Il coinvolgimento degli altri.
  • Definire il processo di sviluppo dell’efficacia personale: obiettivo, percorso, azione e valutazione.
  • Ottimizzare la gestione delle proprie risorse: relazioni, competenze, strumentazioni, tempo.

Metodologia

Questo IEN Lab ha un taglio pratico con riferimenti alla realtà concreta di vita dei partecipanti, a cui verrà chiesto di esporre le aree in cui si sono sentiti inefficaci e che vorrebbero migliorare.
Role play, esercitazioni pratiche individuali e sessioni esperienziali costruite sulle situazioni portate dai partecipanti.
Discussioni libere e facilitate da schede-guida, scambi agevolati di feedback, potenziamento del gruppo dei partecipanti come contenitore di expertise e di buone pratiche.
Sintesi e sistematizzazione metodologica.
Al termine del percorso viene restituito ad ogni partecipante un problem solving individualizzato, un prontuario di azioni possibili e innovative per il proprio contesto organizzativo e un’agenda con segnati gli step “da qui in poi”.

Durata

Il workshop si articola in due giornate di lavoro per un totale di 16 ore; il primo giorno inizia alle 10.00 e termina alle 19.00; il secondo giorno inizia alle 8.30 e termina alle 17.30; è previsto un intervallo di pranzo di un’ora.

Destinatari

Chi vuole aumentare e migliorare l’efficacia dell’impatto delle proprie azioni nei propri contesti organizzativi. Chi ha voglia di mettere in discussione i meccanismi già vissuti per immaginarsi nuove e più efficaci strategie d’azione. L’efficacia fa il suo primo passo dalla capacità di sistematizzare i problemi da affrontare e scegliere la più opportuna strategia d’azione.

Docenti

I docenti del corso sono il prof. Marco Rotondi, e il dott. Alberto Piscioneri, partner IEN.

 

E’ POSSIBILE ISCRIVERSI ENTRO IL  31 maggio ALLE ORE 12.00

Il workshop sarà in presenza o a distanza in base alle normative vigenti.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di 500 €.